RT Momentum - шаблон joomla Продвижение

Prevenzione e sicurezza

In questa pagina pubblichiamo indicazioni e suggerimenti riguardanti la prevenzione e la sicurezza per chi va in montagna.

 

L’ALTITUDINE

Determina un minor utilizzo dell’ossigeno presente nell’aria e può provocare il male acuto di montagna (MAM) caratterizzato da mal di testa, insonnia, stanchezza, nausea, degradamento psico-fisico fino a possibili gravi complicazioni (edema polmonare-celebrale). Fondamentale è un preventivo acclimatamento con soggiorno in quota con adeguata alimentazione e abbondante idratazione. L’unica cura efficace è la perdita di quota con una discesa rapida ma prudente.

 

LA FATICA

il dispendio energetico, la disidratazione, il freddo, la scarsa acclimatazione, la difficoltà dell’ascensione e la preparazione fisica inadeguata causano un decadimento fisico rapido ed invalidante con effetti sulla capacità di decidere e valutare le difficoltà. Solo un allenamento specifico aiuta a contrastare lo stato di fatica, lo sforzo fisico e le difficoltà tecniche ed ambientali.

 

COSA SI DOVREBBE AVERE NELLO ZAINO

- Giacca a vento

- Maglietta di ricambio

- Carta topografica della zona

- Copricapo

- Guanti

- Occhiali da sole

- Crema solare

- Set da primo soccorso

- Telefono cellulare

- Bevande e cibo

- Coltello tascabile

- Fazzoletti

- Soldi/documento

 

DIFFICOLTA’ ESCURSIONISTICHE

Il grado di difficoltà degli itinerari è solitamente descritto mediante la classificazione in uso a livello nazionale da parte del Club Alpino Italiano.

 

NORME PER IL SOCCORSO 

Consultate le principali norme comportamentali da adottare in caso di vostro o altrui bisogno soccorso.

 

Back to Top